La possibilità di porre quesiti è riservata ai Clienti di Stile Consulting attraverso questa pagina.
I contenuti di questa pagina si riferiscono a fattispecie generali e non possono in alcun modo sostituire il contributo di un professionista qualificato. Per ottenere un parere legale/fiscale/lavoro o altro, in ordine alla questione che interessa, è possibile richiedere una consulenza on-line oppure fissare un appuntamento con un nostro consulente del nostro studio di Bologna.
La risposta ai quesiti on-line è gratuita salvo per quelli ritenuti di particolare complessità , o che necessitano di un'approfondita analisi. In quest'ultima ipotesi il costo della risposta sarà variabile a seconda della complessità della materia trattata. Inviateci i vostri dati e provvederemo a spedirvi un preventivo di spesa. Se non è un Cliente di Stile Consulting, ma intende porre un quesito, può inviarcelo all’indirizzo quesitiliberi@stileconsulting.it . Verrà contattato al più presto per approfondire le modalità di accesso al servizio.
Gli autori declinano ogni responsabilità per errori od omissioni, nonché per un utilizzo improprio o non aggiornato delle informazioni contenute nel sito.

Grazie

Categoria: Consulenza legale e societaria

Domanda:
Il Consigliere di una S.r.l., utilizza il bene della Società anche nei giorni festivi e fuori dai consueti orari di lavoro per esigenze personali a carattere familiare. Usa indistintamente a volte una autovettura a volte un autocarro. Precisa inoltre che allo stesso non è stato assegnato nessun veicolo per uso personale, benefit o altro. La domanda che ci pone è : quale sanzione potrebbe incorrere nel caso venisse fermato per un controllo da parte delle Forze dell´Ordine, o altra Autorità competente ?
Risposta:
Entrando subito nel merito, la domanda trova risposta nell´art. 82 del cod. della strada che riportiamo in seguito...
Continua a leggere...
28/11/2008 - Stile Consulting

Categoria: Consulenza legale e societaria, Consulenza del lavoro

Domanda:
La mia azienda opera nel settore dell´edilizia e, come tante altre del nostro settore, si avvale della prestazione lavorativa di personale extracomunitario. A questo riguardo, più volte, i dipendenti, ci hanno fatto richiesta affinché le loro buste paga fossero regolate con pagamento in contanti. La ragione di questa loro richiesta sembra essere motivata dalle particolari difficoltà, che gli stessi hanno riscontrato, nel negoziare i relativi assegni, essendo sprovvisti di un qualsiasi rapporto di conto corrente; ad aggiungersi che ogni qualvolta veniva effettuato il pagamento con assegno, questi si assentavano il giorno seguente dal lavoro, perdendo quasi tutta la mattina, per recarsi in banca ad effettuarne il relativo cambio per cassa. Ciò premesso, abbiamo ultimamente provveduto ad effettuare i pagamenti per contanti. A questo riguardo, quale ricevuta di pagamento, gli stessi dipendenti hanno posto la loro firma sulla relativa busta paga. Questo è sufficiente quale prova dell´avvenuto pagamento?
Risposta:
La mera sottoscrizione della busta paga, se non accompagnata...
Continua a leggere...
10/10/2007 - Stile Consulting

Categoria: Consulenza legale e societaria, Consulenza Bancaria

Domanda:
Il signor A è stato delegato dal signor B ad operare sul proprio conto corrente; A emette un assegno senza copertura e, di conseguenza, si pone il problema quale dei due soggetti (o entrambi) debba essere iscritto nell´archivio CAI: A come delegato, o B come titolare e delegante, o tutti e due?
Risposta:
Nell´archivio CAI è sempre il delegante, in questo caso  il signor B...
Continua a leggere...
08/10/2007 - Stile Consulting

Categoria: Consulenza legale e societaria, Consulenza del lavoro

Domanda:
Un dipendente della mia impresa è rimasto coinvolto in un incidente stradale, restando assente dal lavoro per diverso tempo. Quale datore di lavoro sono stato costretto a sostenere ugualmente tutti gli oneri derivanti dal rapporto subordinato (salario, contributi, TFR, gratifiche, indennità malattia, infortunio, ecc.), pur non ricevendo la relativa prestazione di lavoro, da parte del mio dipendente. Posso ottenere il rimborso di quanto corrisposto?
Risposta:
Il datore di lavoro può ottenere il rimborso di tutti gli oneri...
Continua a leggere...
21/09/2007 - Stile Consulting

Categoria: Consulenza legale e societaria

Domanda:
Ho concesso in locazione, secondo la nuova normativa della legge 431/98, un appartamento ad un´anziana signora vedova. A seguito del suo decesso, i figli non hanno provveduto né alla riconsegna dell´immobile, né al pagamento dei canoni di locazione maturati successivamente a tale evento. Gli eredi possono continuare ad occupare l´unità in oggetto e non pagare il canone?
Risposta:
Gli eredi sono obbligati al pagamento dei canoni, in forza degli obblighi...
Continua a leggere...
21/09/2007 - Stile Consulting