Organizzazione Aziendale e Commerciale


Con il termine “Organizzazione” nell’ambito aziendale, e non solo, si vuole intendere l’insieme ordinato di attività che servono a raggiungere un certo obiettivo, ottenere un certo risultato, attraverso un insieme di oggetti collegati tra di loro e tra loro interdipendenti. Questi oggetti, sono qui intesi  non solo come beni materiali, ma anche come persone. Il sistema quindi  può essere organizzato o disorganizzato; anche se tutti sappiamo che un sistema disorganizzato è come non esistesse. Il termine organizzazione non assume un solo significato, ma molteplici, tra questi il più comune è  l'insieme delle persone che costituiscono un sistema, cioè un insieme di persone che si organizzano tra di loro. Se consideriamo ora una Azienda, cioè l'insieme dei beni che servono all'imprenditore per la sua impresa, anche una Azienda deve essere organizzata, al fine di permetterne il suo possibile e corretto funzionamento. L'Azienda è , altresì, non solo persone, macchine, energie, denaro ecc., ma un insieme di relazioni che la compongono e interagiscono continuamente tra di loro, attraverso i comportamenti.

Le caratteristiche essenziali di ogni forma di organizzazione, e quindi, anche, della Organizzazione Aziendale sono:

  1. La suddivisione del lavoro fra più persone, con le specifiche responsabilità.
  2. La presenza di uno o più  “centri di potere” che emana le direttive e controlla che le direttive siano eseguite.


E' evidente che la struttura organizzativa deve essere il più possibile sia efficiente che efficace. Efficace se raggiunge gli scopi previsti, in quanto l'efficacia è proprio il rapporto tra risultati raggiunti e risultati previsti, ed efficiente, cioè non deve sprecare le propria risorse sia umane che materiali, ovvero, a parità di risultati ottenuti una organizzazione efficiente è quella che consente di ottenere o risultati migliori di quelli previsti o gli stessi risultati con minore utilizzo di energie. Tutto questo può avvenire attraverso il check-up aziendale,con una verifica generale e periodica di tutte le funzioni critiche. Il check- up, in quanto tale, così come viene realizzato dalla Stile Consulting mantiene intatta la sua validità sia nell’Azienda malata  che in quella florida.
La realizzazione di un check-up, con tutto il lavoro preparatorio necessario (raccolta ed analisi delle informazioni, scelta di alternative, verifica delle soluzioni, ecc.), è un esercizio complesso e faticoso, che, però, è talmente prezioso da costituire di per sé un risultato estremamente valido per chi deve guidare e gestire l’impresa e, in ultima analisi, per chi deve conoscerla a fondo per garantirne i risultati. Il check-up, inoltre, costituisce il presupposto per concepire e predisporre azioni migliorative, che possono avere risvolti non solo economici, ma anche strategici.
Elenchiamo qui di seguito solo alcuni degli aspetti negativi per un "buon andamento di un’impresa” che possono essere evidenziate dall’effettuazione di un check-up aziendale:



L'intervento proposto da Stile Consulting consente l'identificazione della situazione aziendale, settore per settore, l'individuazione delle aree di criticità e delle potenzialità non sfruttate e, quindi, la determinazione delle attività da mettere in atto al fine di raggiungere gli obbiettivi che l'azienda si è posta. Ciò avviene attraverso l'applicazione di strumenti calibrati sulla realtà aziendale, quali indicatori, misure e valori, che mirano all'esplicitazione precisa della situazione.

In particolare, gli obiettivi del sistema di Check Up Aziendale proposto sono:

Le informazioni acquisite durante il processo di check-up aziendale costituiscono il punto di partenza fondamentale per dirigere interventi mirati tanto a migliorare la performance quanto a risolvere problemi specifici. Con il processo di check-up aziendale possiamo analizzare e valutare:

  1. Risorse finanziare
  2. Risorse umane
  3. Posizionamento strategico
  4. Comunicazione Commerciale e relazione con i clienti
  5. Struttura logistica
  6. Architettura e articolazione dei processi aziendali e produttivi
  7. Mercato e rete commerciale
  8. Sistemi di reporting
  9. Performance reddituali e competitive